Home / Arrampicata sportiva / Nodi: come fare l’otto ripassato

Nodi: come fare l’otto ripassato

Di nodi per assicurarsi in arrampicata ne esistono più di uno. Oggi vediamo come fare l’otto ripassato.

E’ il nodo più gettonato sia indoor che outdoor ed è utile sia a chi apre una via sia a chi vuole arrampicare da secondo.

Imbrago con nodo otto ripassato.
Photo by Tommy Lisbin on Unsplash

Pro e contro dell’otto ripassato

Iniziamo con l’analizzare il perché si usa questo nodo e quali sono i pro e contro dell’otto ripassato. Tranquillo, se non te ne frega una cippa puoi girare allegramente la rotellina del mouse e scorrere la pagina verso il basso. Li troverai passo passo come eseguire l’otto.

I Pro

  • E’ semplice da fare e da insegnare. Tra poco vedremo come ottenere un otto ripassato a regola d’arte.
  • E’ facile verificarne la giusta esecuzione. Questo è un punto importante sul quale torneremo in seguito.
  • In caso di utilizzo di una corda nuova o per qualsiasi motivo scivolosa, l’otto ripassato è addirittura più sicuro del bulino.
  • In situazioni in cui il nodo può sfregare contro la roccia, l’otto tende a rovinarsi meno rispetto al bulino.
  • Non richiede un nodo di backup

I Contro

  • Disfare un otto sul quale si è caduti può essere davvero ostico. Proprio per come è fatto, l’otto ripassato tende a stringersi ogni volta che mettiamo in tensione la corda cadendoci sopra con il nostro peso. Quando scaliamo al nostro limite è più facile cadere e ad ogni volo l’otto si stringe sempre più. La leggenda narra di climbers che hanno dovuto tagliare le loro corde a causa di nodi fusi con l’imbrago! Ad ogni modo, volando si impara e senza un nodo legato all’imbrago è meglio non volare!

Come fare l’otto ripassato: prima parte del nodo

  1. Inizia creando un’asola con l’estremità che finisce con il capo della corda a circa 50 cm.
  2. Tenendo ferma l’asola fai fare al capo della corda un giro a 360 gradi intorno ad essa.
  3. Ora fai passare il capo del cordino nell’asola e tira leggermente entrambe le estremità.
  4. Se hai eseguito l’operazione correttamente dovresti vedere il tuo primo otto.

Come fare l’otto ripassato: seconda parte del nodo legato all’imbrago

  1. La seconda parte consiste nel legare la corda all’imbrago ripassando il nodo appena eseguito.
  2. Fai passare il capo della corda nell’anello cosciali e nell’anello cintura e porta l’otto vicino all’imbrago.
  3. Ora devi solo ripassare a ritroso la corda che compone l’otto.
  4. A questo punto stringi il nodo tirando contemporaneamente il capo della corda e il resto della corda.

Nota: il capo della corda che esce dal nodo deve essere di almeno 15 cm. Se fosse più corto slega il nodo e ripeti tutto da capo.

Bene! siccome sono sicuro che non si è capito niente, ho preparato anche un video. Credo che insieme alla descrizione qui sopra sarà esaustivo. Buona visione!

 

La sicurezza prima di tutto

Ciò che hai letto in questo articolo può averti dato un’infarinatura sul più classico dei nodi utilizzati nell’arrampicata. Ti invito però a farti seguire da una guida alpina o da personale qualificato all’interno della tua palestra per imparare ad assicurarti nel modo corretto. Anche quando il nodo diventa familiare è bene mantenere l’abitudine di controllarsi a vicenda, assicuratore e climber, e verificare che entrambi abbiate eseguito tutte le procedure di assicurazione nel modo corretto.

Condividi

Check Also

Come assicurare nell'arrampicata sportiva

Arrampicata sportiva: come assicurare efficacemente

Oggi parliamo di arrampicata sportiva: come assicurare efficacemente il primo di cordata. Prenderemo in considerazione …

Bouldering In Val Di Mello

Firma la petizione per la Val Di Mello

Firma anche tu la petizione per la Val Di Mello. Ecco il link: Firma la …

Photo by bruce mars on Unsplash

Come prendersi cura dei calli: istruzioni per climbers.

Oggi vedremo come prendersi cura dei calli. All’inizio pensavo che fosse una cosa da femminucce, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *