Home / Dove arrampicare / Firma la petizione per la Val Di Mello

Firma la petizione per la Val Di Mello

Firma anche tu la petizione per la Val Di Mello. Ecco il link: Firma la petizione.

Il comitato in difesa della Val di Mello ha iniziato la raccolta firme contro il progetto Ersaf (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle foreste) di allargamento e sistemazione del sentiero della Val di Mello, al fine di renderlo accessibile ai disabili e percorribile dalle carrozzine.

Per chi ha già avuto il piacere di visitare la splendida Val Di Mello non occorre sapere altro.

Firma la petizione per la Val Di Mello, un posto speciale per noi climbers.

Una delle Falesie in Val Di Mello
Una delle Falesie in Val Di Mello

Per noi climbers la Val Di Mello è uno dei punti di riferimento per l’arrampicata. Nella Valle è possibile praticare qualsiasi disciplina arrampicatoria: boulder, falesia, vie lunghe e slack line, il tutto immerso in un ambiente che lascia senza fiato.

Ciò che rende speciale la Val di Mello per noi amanti della ghisa non è solo l’enorme quantità di massi e pareti. L’aderenza garantita dal granito permette di affrontare, praticamente senza l’uso delle mani, falesie di sesto grado come lo scivolo.

Si può arrampicare per gran parte dell’anno, da aprile ad ottobre. Questo grazie alla disposizione dei boulder e delle pareti. In Val di Mello troviamo ogni tipo di esposizione (nord, sud, ovest, est), e la possibilità di scalare massi nel bel mezzo dei pascoli così come nel sottobosco.

Firma la petizione per la Val Di Mello, un posto speciale per tutti.

La Val Di Mello è una riserva naturale incontaminata e tale deve restare. Il decreto ministeriale del 16 novembre 1973 la descrive in questo modo “zona di notevole interesse pubblico: un quadro panoramico alpino di rara bellezza e incontaminato con magnifica vegetazione di faggi, abeti e betulle formato in primo piano da verdi pascoli e acclivi e ricchi di acque, tesi verso i monti che seguono la valle, punteggiato da massi erratici e da casolari sparsi e malghe che costituiscono un suggestivo e caratteristico aspetto, fuso con la natura, avente valore estetico e tradizionale

Il progetto proposto dall’Ersaf è assurdo da ogni punto di vista. Vi rimando al link della petizione per approfondire il tema e le opere che sono state progettate. Firma la petizione.

Condividi

Check Also

Come assicurare nell'arrampicata sportiva

Arrampicata sportiva: come assicurare efficacemente

Oggi parliamo di arrampicata sportiva: come assicurare efficacemente il primo di cordata. Prenderemo in considerazione …

Photo by bruce mars on Unsplash

Come prendersi cura dei calli: istruzioni per climbers.

Oggi vedremo come prendersi cura dei calli. All’inizio pensavo che fosse una cosa da femminucce, …

Amicizia

19 consigli + 1 per il climber principiante. Parte 3.

E siamo giunti alla terza e ultima parte di questo articolo: 19 consigli + 1 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *