Home / Attrezzatura / Manutenzione e cura delle scarpette da arrampicata

Manutenzione e cura delle scarpette da arrampicata

Vita di un paio di scarpette da arrampicata

Prova ad immaginare la vita di un paio di scarpette da arrampicata: ti svegli una mattina e un perfetto sconosciuto ti infila il suo piede sudato nel.. no aspetta. Riparto. Ti svegli una mattina e un perfetto sconosciuto ti avvolge attorno al suo piede sudato (così è un pò più poetico)  e inizia a calpestare foglie, terra e qualsiasi cosa si trova tra lui e la prima parete di roccia.

Durante la tua lunga giornata di lavoro vieni continuamente spalmato su del graffiante granito, appoggiato su di una polverosa arenaria o infilato in taglienti e umidi buchetti di calcare. Ti vengono concesse delle pause, certo, magari in mezzo alle foglie bagnate, o nella polvere sotto il sole cocente. A fine turno ti ritrovi sporco e umido di sudore. Vorresti darti una bella ripulita e poter riposare in un luogo fresco, ma il tuo capo ti infila in un sacchetto di plastica e poi dentro ad uno zaino. E li ti lascia fino al prossimo turno.

Tu ami il tuo lavoro, è una passione, e vorresti farlo per tutta la vita. Ma non in queste condizioni, vero?

Le responsabilità di un climber

Quando scegliamo le nostre scarpette da arrampicata torniamo bambini. Ci sentiamo eccitati dall’acquisto del nostro nuovo giocattolo. Lo vediamo in una bella vetrina, con i suoi colori accesi e quelle forme accattivanti e non vediamo l’ora di farlo nostro.

E come per i bambini con un gioco nuovo, anche per noi con le nostre scarpette l’eccitazione e la passione tende a passare presto. Ma ormai non siamo più bambini, abbiamo preso una decisione importante. Diventare i proprietari di un paio di scarpette da arrampicata. E’ una vera responsabilità. Questi gioielli di tecnologia meritano tutto il nostro rispetto e le nostre cure più amorevoli.

Una triste verità

Scarpette da arrampicata su crash pad

Con il passare del tempo la maggior parte delle scarpette da arrampicata svilupperà un odore strano a causa di un accumulo di sudore, cellule della pelle, sporco, ecc. e giungerà il momento in cui l’usura le renderà inutilizzabili. Allora saprai che il vostro tempo insieme è finito, dovrai dire loro addio. Per sempre. Ma no, non piangere ora, se sei arrivato a questo articolo probabilmente non sei un cazzone e sai di dover fare qualcosa per le tue scarpette. Continua a leggere quindi, perchè ti spiegherò come prenderti cura di loro.

Prendersi cura delle scarpette da arrampicata

Ecco due brevi elenchi con le cose da fare e da non fare per prenderti cura delle tue scarpe e prolungare la loro vita:

Lista delle cose da fare:

  • Assicurati di avere i piedi puliti prima di indossare le scarpette da arrampicata. Sia nell’arrampicata che nel boulder, indoor e outdoor, abbiamo l’abitudine di mettere e togliere le scarpette di frequente. Lo sporco che si accumula sotto i piedi scalzi finisce inevitabilmente all’interno delle scarpette. Pulisci sempre la pianta del piede prima di indossarle. Inoltre, il cattivo odore, tipico delle scarpette più datate, è dovuto anche dai residui di sudore che si accumulano al loro interno. Tenere i piedi puliti riduce il rischio di scarpette maleodoranti.
  • Forse starai pensando: “Ma io le scarpette mica le tolgo tra un tiro e l’altro”. Ok ok, nessuno è perfetto, e si può sempre migliorare. Togliere le scarpette da arrampicata dopo un tiro o un blocco farà asciugare sia i piedi che le scarpette. Ricorda, meno sudore = più pulizia.
  • Dopo ogni giornata di arrampicata pulisci tutte le parti della scarpa con un panno umido. Fai attenzione a non inzuppare le parti in pelle. Per l’asciugatura evita la luce diretta del sole e trova un luogo ventilato. Per la suola e lo sporco più persistente usa uno spazzola delicata. Se non bastasse puoi provare con un pò di alcool diluito con acqua.
  • Una volta che le tue scarpette d’arrampicata saranno pulite e asciutte riponile in un posto ventilato e comunque non chiuderle in un sacchetto o nello zaino. Lasciale respirare poverine.. In questo modo eviterai muffa e il proliferare di germi.
  • Controlla periodicamente la suola. Un tipico segnale di usura è l’effetto peeling. Il peeling è sinonimo di perdita di aderenza della suola. Per ripristinare il grip originale della tue scarpette da arrampicata ti basterà passare la superficie della suola con della carta vetrata.
  • Prendi in considerazione la risuolatura delle scarpette. Con il tempo la suola si usurerà. La risuolatura può dare una nuova vita alle tue scarpette da arrampicata, ma è importante che venga fatta nel momento giusto. Intervieni prima che la suola sia rotta o bucata.

Lista delle cose da NON fare:

Scarpette da arrampicata abbandonate a se stesse
Scarpette da arrampicata abbandonate a se stesse
  • Dare poca importanza alla lista precedente: seguire i consigli visti poco fa può essere palloso, ma è fondamentale se vuoi garantire una lunga vita alle tue scarpette.
  • Lavare le scarpette in lavatrice: il lavaggio in lavatrice può sembrare una soluzione comoda ed efficace. Niente di più sbagliato, l’acqua renderà rigida la pelle delle scarpette, il detergente potrebbe essere troppo aggressivo per le parti più delicate e il calore dell’acqua potrebbe compromettere l’integrità della suola causandone lo scollamento. Tieni le tue scarpette lontano dalla lavatrice quindi, e soprattutto lontano dagli occhi di tua madre.
  • Passeggiare nelle scarpette da arrampicata quando non stai scalando: è sicuramente una soluzione comoda per evitare di stritolare il piede mentre non si arrampica e per evitare di dover continuamente cambiare scarpe. Ma gli svantaggi sono assai maggiori: le scarpette si deformano e perdono in performance, non respirano e inizieranno presto a puzzare, la suola si riempirà di polvere terra e sassolini consumandosi precocemente e inutilmente.
  • Esporre le scarpette da arrampicata a fonti di calore intenso: fai attenzione a dove riponi le scarpette quando non le indossi, il calore del sole o il cofano rovente della macchina possono addirittura deformare la gomma della scarpa e causarne lo scollamento. Ti basta pensare che i risuolatori usano proprio il calore per rimuovere le vecchie suole dalle scarpe.

Lunga vita alle scarpette da arrampicata

Scarpette da arrampicata novità

Bene, come vedi con un pò di disciplina anche le tue scarpette potranno durare negli anni. Anche se forse, non è così male poter acquistare un paio di scarpette nuove ogni tanto, dopotutto.. escono dei modelli così belli ogni anno!

A proposito di acquisti, sai già Come scegliere le scarpette da arrampicata?

Condividi

Check Also

Come tenere le svase. Mano aperta

Come tenere le svase

Maledette Svase! Se anche tu ti stai chiedendo come tenere le svase, benvenuto nel club! …

Arrampicata: Josh Lowy Angel Lancio Photo By Eric Chung

Arrampicata e boulder: cos’è un lancio e come eseguirlo.

Il lancio è una tecnica di arrampicata che oltreoceano chiamano “dyno”. Viene utilizzata più frequentemente …

Scegliere il tipo o forma delle scarpette da arrampicata

Come scegliere le scarpette da arrampicata: consigli

Scegliere le prime scarpette da arrampicata è un momento emozionante per ogni arrampicatore. La ricerca …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *